rifiuti speciali

QUALI SONO I RIFIUTI SPECIALI?

I rifiuti in base alla loro tipologia vengono classificati in modo diverso sulla base della loro provenienza o della pericolosità secondo le caratteristiche; quindi possiamo distinguere i rifiuti urbani prodotti da abitazioni civili e private, gestiti dalla pubblica amministrazione e i rifiuti speciali che invece derivano dalle attività produttive delle aziende e delle industrie.

In questo ultimo caso a intervenire nella gestione dello smaltimento è un'azienda autorizzata per lo smaltimento dei rifiuti speciali.

Sulla base delle loro caratteristiche compositive, invece i rifiuti vengono distinti in rifiuti pericolosi e rifiuti non pericolosi. 

La procedura di gestione, trattamento e smaltimento dei rifuti speciali, è complessa non solo dal punto di vista tecnico ma anche dal punto di vista amministrativo ed è necessario che ad adempiere le pratiche di questo tipo siano aziende con asperienza e autorizzazioni adeguate.

 

I rifiuti speciali vengono considerati pericolosi quando al loro interno sono contenuti sostanze inquinanti che hanno bisogno di essere trattate prima dello smaltimento, per ridurne la pericolosità per l'ambiente. Le soluzioni per lo smaltimento dei rifiuti speciali prodotti dalle aziende continuaano a svilupparsi sulla base dell'innovazione tecnologica per il trattamento di queste sostanze.

 

smaltimento rifiuti

L'origine e lo smaltimento dei rifiuti speciali

Come già accennato, i rifiuti speciali derivano dalle attività industriali come, ad esempio, le attività agricole, le attività sanitarie, le lavorazioni industriali, rifiuti prodotti da attività commerciali o da veicoli obsoleti.

Sulla base della loro composizione questo tipo di rifiuti hanno la necessità di essere trattati in maniera diversa, a partire dalle analisi pre-trattamento e tutto il processo di gestione: raccolta, trsposrto, trattamento, eventuale recupero o eventuale smaltimento.

E' necessario ricordare anche che alcuni particolari tipi di rifiuti speciali vengono prodotti nelle abitazioni private, come il vecchio pc da buttare, il toner finito della stampante, i farmaci scaduti, gli elettrodomestici vecchi e non più in uso, tutte le pile esaurite dei nostri dispositivi elettronici o la batteria della nostra auto, senza dimenticare anche l'olio usato per cucinare.

I rifiuti speciali vengono trattati in specifici impianti che garantiscono un processo di smaltimento, sempre più spesso volto al recupero dell'energia e sempre più spesso con altissimi standard di sicurezza per l'ecosistema, utilizzando moderne tecnologie all'avanguardia.

Share by: